Cerca
  • Gruppo Sadel

Stanchezza fisica e mentale? Ti proponiamo 5 alimenti per un pieno di energia

I carboidrati non sono il nemico!

I carboidrati non sono sempre amici delle diete dimagranti, ma non andrebbe dimenticato che sono vitali per aumentare l’energia e tenere alto l’umore. E ciò per un motivo molto semplice: i carboidrati sono la fonte di carburante preferita dal corpo, inoltre aumentano i livelli di serotonina, nota come la molecola del benessere.

Il trucco è evitare i dolci che fanno aumentare e diminuire la glicemia, facendoci sentire stanchi e lunatici e preferirgli invece cereali integrali come pane e riso integrale e grani antichi. Il nostro corpo infatti assorbe i cereali integrali più lentamente mantenendo stabili i livelli di zucchero nel sangue e di conseguenza anche l’energia.




Anacardi, Mandorle, Noci e Nocciole

La frutta secca è ricca di proteine ​​e magnesio, un minerale che svolge un ruolo fondamentale nella conversione dello zucchero in energia. Essere a corto di magnesio può infatti drenare la nostra energia. Se al mix aggiungiamo poi le noci del Brasile otteniamo anche una buona dose di selenio, minerale ritenuto una sorta di stimolante naturale dell’umore. Diversi studi hanno collegato bassi livelli di selenio a stanchezza e un tono ridotto dell’umore. Piccole quantità di selenio si trovano anche nella carne, nei frutti di mare, nei fagioli e nei cereali integrali (che contengono anche magnesio).



Carni magre

Maiale magro, manzo magro, pollo senza pelle e tacchino sono fonti di proteine ​​tra cui la tirosina: un aminoacido prezioso che aumenta i livelli di dopamina e noradrenalina. Le carni contengono anche vitamina B-12, che può aiutare ad alleviare l’insonnia e la depressione. E i vegetariani? Niente paura: esistono molti alimenti che contengono queste preziose sostanze.


Salmone

Il pesce grasso, come il salmone, è ricco di acidi omega-3 e fanno bene alla salute del cuore. Oltre al pesce, altre fonti di omega-3 includono noci e verdure a foglia verde scuro.


Verdure a foglia verde

Il folato è un altro nutriente che può ridurre il rischio di basso tono dell’umore. Lo troviamo nelle verdure a foglia verde (come spinaci e lattuga romana), legumi, cereali arricchiti, noci e agrumi.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti