Cerca
  • Gruppo Sadel

Il benessere psicofisico: l'importanza della salute mentale

"La salute mentale è uno stato di benessere emotivo e psicologico nel quale l'individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all'interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni giorno, stabilire relazioni soddisfacenti e mature con gli altri, partecipare costruttivamente ai mutamenti dell'ambiente, adattarsi alle condizioni esterne e ai conflitti interni”.


Questa definizione dell’OMS del 2007 ha dato origine allo slogan “non c’è salute senza salute mentale”, che evidenzia l’importanza e la difficoltà di operare in tale ambito.

Fonti autorevoli quali il Rapporto OMS 2004 – 2005 “Promoting Mental Health”, il Libro verde della Commissione Europea “Migliorare la salute mentale della popolazione” e il documento “Health 2020” dell’ OMS auspicano che la salute mentale sia garantita a tutti e propongono l’adozione di strategie “comunitarie” per creare consapevolezza e cambiamento, secondo un approccio salutogenico che si concentra sugli aspetti positivi (resilienza, capacità di autogoverno, sentimento di felicità, risorsa psicologica di autostima…).



L’area Focus si caratterizza per l’attenzione a: influenza dei fattori socio-economici, promozione delle life skills nel contesto scolastico (e in altri setting), strategie di intervento comunitario, sostegno e empowerment dei caregivers, modalità operative di intervento nelle organizzazioni sanitarie.


La sfera mentale è a pieno titolo parte integrante del benessere della persona, intesa sia nella sua individualità, sia nella sua sfera sociale. In Italia, secondo gli ultimi dati dell’Istituto superiore di sanità, le patologie psichiatriche più frequenti sono «la depressione, la schizofrenia e le sindromi nevrotiche e somatoformi». Il numero di persone con patologie psichiatriche assistite dai servizi specialistici sono state 851.189 (di cui il 67,6% dei pazienti ha più di 45 anni), mentre le prestazioni erogate dai servizi territoriali sono state 11.474.311.

E in questo periodo, in particolare, non tutti sono in grado di gestire lo stress psicologico e la paura creatasi, e la situazione attuale potrebbe portare a far peggiorare le condizioni patologiche pre-esistenti in pazienti già affetti da ansia, stress, depressione e altro.

Non vi è alcuna ragione di vergognarsi di parlarne apertamente, non vi è alcuna ragione per non chiedere aiuto e, soprattutto, non vi è alcuna ragione per sottostimare i campanelli di allarme e non vi è alcuna ragione di sminuire il problema, perché potrebbe innescare un effetto domino con effetti progressivamente irreparabili.





Consigli pratici per conciliare salute mentale


  • Mantenere le relazioni sociali rimanendo a distanza

  • Impostare una routine

  • Mantenere l’igiene personale

  • Non saltare i pasti

  • Rispettare gli orari di lavoro da casa

  • Dedicare tempo allo svago

  • Pulire casa

  • Esponetevi almeno mezzora all’aria

  • Ridurre l’auto-esposizione alle notizie


I numeri utili da contattare di supporto per la salute mentale, regione per regione

Oltre ai numeri regionali per richiedere supporto sull’assistenza prettamente medica, molte regioni hanno messo a disposizione dei servizi di supporto psicologico aperti a chiunque dovesse presentare difficoltà psicologiche in questo periodo. Chi aveva intrapreso un percorso di supporto psicoterapeutico anche prima dell’emergenza COVID-19, a seconda della disponibilità del proprio terapista di riferimento, può continuare a svolgere le sedute anche a distanza.

Ma qualora una persona dovesse aver bisogno di supporto o sostegno psicologico immediato sono stati predisposti dei servizi gratuiti gestiti da personale specializzato. Anche in questo caso il consiglio è di rivolgersi esclusivamente a personale qualificato e a numeri ufficiali.


L’Ordine degli Psicologi della Calabria ha messo a disposizione «su scelta volontaria ed individuale della solidarietà del professionista» una serie di psicologi e di psicoterapeuti. È possibile consultare il sito www.giornatapsicologiastudiaperti.it, indicare la regione “Calabria”, la provincia di interesse, l’area di intervento d’interesse (nel caso di individui privati “Psicologia della Salute”), scegliere la tipologia di qualifica professionale, la disponibilità o meno al teleconsulto gratuito e cliccare sul tasto “filtra”. Sulla mappa appariranno i nominativi e i contatti dei professionisti a disposizione della popolazione per il supporto psicologico per l’emergenza coronavirus.


34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti