Cerca
  • Gruppo Sadel

I primi freddi: consigli per te!

Insieme al mese di novembre arrivano anche i primi freddi: come affrontarli al meglio?

Fare attenzione all’alimentazione

Ciò che si mangia contribuisce in modo importante a determinare la percezione del freddo da parte del nostro corpo. Quali sono gli alimenti più indicati durante la stagione autunnale?

Naturalmente sono da prediligere i pasti caldi, che aiutano immediatamente a scaldare il corpo. In particolare, il consiglio è quello di consumare molta verdura di stagione, da utilizzare per preparare minestroni, passati vegetali e brodi naturali.

Via libera, quindi, alla zucca, alle carote, alle barbabietole rosse e ai peperoni, che contengono un’alta quantità di beta-carotene, fonte di vitamina A. Il condimento ideale per i vostri piatti a base di verdure di stagione è l’olio extravergine d’oliva, che apporta all’organismo vitamina E.




Rigenerarsi con bevande calde

Durante il giorno, tè e tisane calde possono aiutare a trovare conforto dal freddo autunnale. Sono particolarmente indicati a tale scopo gli infusi, il tè nero e quello verde con l’aggiunta di alcune spezie in grado di dare un’immediata sensazione di calore, come la cannella, i chiodi di garofano o lo zenzero.

E se con l‘arrivo dell’autunno iniziano a presentarsi anche i primi raffreddori e i fastidi alla gola, scegliete il miele come dolcificante per le vostre bevande calde: come ci insegnano i nonni, questo sarà in grado di alleviare la sensazione di malessere.

Riposare e dormire con regolarità

Il riposo è un fattore importante nell’aiutare il fisico a diventare più forte e pronto ad affrontare il freddo autunnale.

Come fare? Semplicemente cercando di andare a dormire più o meno alla stessa ora tutte le sere e riposando sempre lo stesso numero di ore: la regolarità nel sonno favorisce infatti il recupero completo delle energie disperse durante la giornata.




Vestirsi a strati e coprire le estremità del corpo

Durante le giornate più fredde, bisogna fare molta attenzione a come ci si veste quando si esce di casa. Nel periodo autunnale capita spesso di passare da temperature miti a quelle più fredde. Gli sbalzi termici non giovano alla salute, ragione per cui bisogna cercare di attutire questo passaggio con gli indumenti che portiamo.

La soluzione di “vestirsi a strati” o “a cipolla” è sicuramente quella più vantaggiosa


Infine già durante l’autunno, soprattutto di mattina e di sera tardi, coprire bene tutte le estremità del corpo. Indossare quindi cappelli, guanti, calzettoni e scarpe caldi per proteggere le parti più esposte impedirà infatti la diffusione del freddo a tutto il resto del corpo!

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti