Cerca
  • Gruppo Sadel

Biologia del cuore

Il cuore ha unicamente la funzione di pompare il sangue.

Il lato destro del cuore: pompa il sangue nei polmoni, dove viene aggiunto ossigeno al sangue e rimossa l’anidride carbonica

Il lato sinistro del cuore: pompa il sangue nel resto dell’organismo, dove ossigeno e sostanze nutritive vengono portati ai tessuti e i prodotti di scarto (come l’anidride carbonica) vengono trasferiti nel sangue per essere eliminati da altri organi (come polmoni e reni)

Uno sguardo nel cuore Questa sezione trasversale del cuore mostra la direzione del normale flusso ematico. Il sangue scorre nel seguente circuito: il sangue in circolo nell’organismo, che viene privato di ossigeno e caricato di anidride carbonica, scorre nelle due vene maggiori, la vena cava superiore e la vena cava inferiore, note collettivamente come vene cave, e giunge nell’atrio destro. Quando il ventricolo destro si rilassa, il sangue nell’atrio destro si riversa attraverso la valvola tricuspide nel ventricolo destro. Quando il ventricolo destro è quasi pieno, l’atrio corrispondente si contrae, spingendo un’ulteriore quota di sangue nel ventricolo destro che, a sua volta, si contrae. Questa contrazione chiude la valvola tricuspide e pompa il sangue attraverso la valvola polmonare, spingendolo all’interno delle arterie polmonari che irrorano i polmoni. Una volta giunto nei polmoni, il sangue scorre attraverso i piccoli capillari che circondano gli alveoli polmonari. Qui il sangue assorbe ossigeno e rilascia anidride carbonica, che viene in seguito espirata.



Il sangue proveniente dai polmoni, ora ricco di ossigeno, scorre nell’atrio sinistro passando per le vene polmonari. Quando il ventricolo sinistro si rilassa, il sangue nell’atrio sinistro si riversa in esso passando per la valvola mitrale nel ventricolo sinistro. Quando il ventricolo sinistro si è quasi riempito, l’atrio corrispondente si contrae, spingendo un’ulteriore quota di sangue nel ventricolo, che a sua volta si contrae. (Nei soggetti anziani, il ventricolo sinistro non si riempie bene prima della contrazione del relativo atrio e quindi questa contrazione assume una particolare rilevanza). La contrazione del ventricolo sinistro chiude la valvola mitrale e spinge il sangue nell’aorta, la più grande arteria dell’organismo, attraverso la valvola aortica. A questo punto il sangue porta ossigeno a tutto l’organismo, tranne che ai polmoni. Il circuito composto dal lato destro del cuore, dai polmoni e dall’atrio sinistro è denominato circolazione polmonare. Il circuito composto dal lato sinistro del cuore, dalla maggior parte dell’organismo e dall’atrio destro è definito circolazione sistemica.


Apporto di sangue

Come tutti gli organi, il cuore necessita di un costante apporto di sangue ricco di ossigeno. Un sistema di arterie e vene, definito circolo coronarico, fornisce sangue ricco di ossigeno al muscolo cardiaco (miocardio) e riporta nell’atrio destro il sangue deossigenato. Le arterie coronarie destra e sinistra si diramano dall’aorta, (subito dopo che questa lascia il cuore), per rifornire il muscolo cardiaco di sangue ossigenato. Queste due arterie si suddividono ulteriormente, dando origine a diversi rami, anch’essi fonte di apporto di sangue al cuore. Le vene cardiache drenano il sangue proveniente dal muscolo cardiaco e lo riversano in una grande vena situata sulla superficie posteriore del cuore, il seno coronarico, che riporta il sangue all’atrio destro. Data l’elevata pressione esercitata nel cuore dalla contrazione, la maggior parte del sangue scorre attraverso il circolo coronarico solo quando i ventricoli si rilassano tra un battito e l’altro (durante la diastole). Apporto di sangue al cuore Come qualunque altro tessuto dell’organismo, il muscolo cardiaco deve ricevere sangue ricco di ossigeno ed eliminare i prodotti di scarto nel sangue. L’arteria coronaria destra e l’arteria coronaria sinistra, che originano dall’aorta subito dopo che questa lascia il cuore, forniscono sangue ricco di ossigeno al muscolo cardiaco. L’arteria coronaria destra si divide nell’arteria marginale e nell’arteria interventricolare posteriore, localizzata sulla superficie posteriore del cuore. L’arteria coronaria sinistra (comunemente nota come arteria coronaria principale sinistra) si divide nell’arteria circonflessa e nell’arteria discendente anteriore. Le vene cardiache raccolgono il sangue contenente i prodotti di scarto dal muscolo cardiaco e lo svuotano in una grande vena sulla superficie posteriore del cuore chiamata seno coronarico, che riporta il sangue all’atrio destro.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti