Cerca
  • Gruppo Sadel

Cambio stagione: Perdita di capelli

Lo sapevi che in media si perdono tra i 50 e i 100 capelli al giorno, ma il fenomeno tende a intensificarsi durante il cambio di stagione.

Come capire se ne perdiamo troppi, quali sono le cause e quali sono e soluzioni?

Lo scoprirete leggendo questo articolo!


I cambi di stagione non fanno riferimento al solo passaggio da t-shirt a maglioni ma anche la chioma cambia!

Questo è dovuto a vero processo fisiologico che si verifica in maniera ciclica e colpisce sia l'uomo che la donna.


Quando si verifica?


Questo fenomeno si verifica in due periodi: primavera e autunno.

Le cosiddette stagioni di mezzo che contribuiscono ad aumentare il fenomeno della caduta dei capelli.

La caduta autunnale dei capelli è un problema spesso inevitabile che colpisce tantissime persone, ma che può essere affrontato supportando il proprio organismo, così da limitare la caduta dei capelli e farli crescere più forti di prima.

Qual è il motivo che si nasconde dietro la caduta dei capelli in autunno? In linea di massima si tratta del rinnovamento della chioma in seguito al cambio di stagione, tra settembre e novembre. Tuttavia, ci sono anche altre ragioni che causano la perdita di capelli in autunno: una serie di processi ormonali che generano un aumento di capelli in fase di caduta. Come capire se i capelli stanno cadendo? Basta tirare. Se il capello si spezza e viene via con facilità devi correre ai ripari. Adesso vediamo i rimedi per contrastare la caduta dei capelli in autunno.

Le cause

Abbiamo visto come la perdita dei capelli sia un fenomeno che tende a intensificarsi soprattutto durante i cambi di stagione, nei mesi primaverili e autunnali, e come l'autunno sia la stagione in cui i capelli tendono a cadere di più, tuttavia le cause della perdita stagionale dei capelli non sono ancora del tutto chiare. In ogni caso, tra i fattori di rischio ritenuti responsabili della perdita autunnale dei capelli, possiamo trovare:

  • la variazione di luce che si verifica tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno - il corpo infatti reagisce a questa variazioni modificando la produzione di melanina, l'ormone coinvolto nel processo di regolazione luce/buio, e di melatonina, l'ormone che regola il sonno/veglia;

  • lo stress di fine ferie e il ritorno ai ritmi di vita frenetici e stressanti dopo le vacanze;

  • eredità genetica e/o squilibri ormonali;

  • il ciclo di vita del capello - durante il cambio di stagione si perdono principalmente i capelli in fase telogen, cioè alla fine del ciclo di ricrescita, durante la quale il capello si trova ancora nel follicolo pilifero ma le sue attività vitali sono completamente cessate.

Le soluzioni

La caduta autunnale dei capelli è quindi un problema che non è possibile evitare, ma che può essere affrontato supportando il proprio organismo, così da limitare la caduta dei capelli e farli crescere più forti di prima. Tra i migliori rimedi per affrontare la caduta stagionale dei capelli possiamo trovare:

Alimentazione corretta e integratori specifici Curare l’alimentazione, garantendo l’assunzione di tutti gli elementi fondamentali per la nostra salute e mangiando in modo sano, vario ed equilibrato, è il primo passo per affrontare la caduta stagionale dei capelli. In particolare aminoacidi, oligoelementi, minerali e vitamine risultano fondamentali per la salute dei capelli. Puoi sfruttare la forza e l’energia di alimenti come pesce, carne, cereali, legumi, frutta secca, latte, funghi, broccoli e cacao, oppure, soprattutto in caso di gravi carenze, ricorrere ad integratori alimentari di vitamine (in particolare vitamine del gruppo B, vitamina C e vitamina D), minerali (soprattuttoferro e zinco) e acidi grassi essenziali Omega-3.

Trattamenti topici Soprattutto in autunno, ricorri a trattamenti mirati capaci di nutrire, rinforzare e riparare i capelli, rendendoli più forti e stimolandone la crescita. Ottimi rimedi naturali, da realizzare facilmente a casa, sono l'impacco a base di semi di fieno greco e la maschera nutriente a base di avocado, che si ottiene frullando la polpa del frutto e tenendola in posa per circa mezz'ora prima di fare il solito shampoo.



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti