Cerca
  • Gruppo Sadel

Prove allergiche: tutto ciò che serve sapere

Che cosa sono le prove allergiche? I prick test sono test cutanei per il controllo della reazione allergica a diversi tipi di sostanze. Al paziente vengono applicate delle piccole quantità dell’allergene della sostanza sospettata di provocare la reazione. L’applicazione avviene solitamente sull’avambraccio, favorendo la penetrazione nella pelle con graffi leggeri o punture di spillo quasi impercettibili. L’esame non è doloroso, i graffi leggeri o le punture con piccoli aghi sterili, utili a favorire il contatto tra pelle e allergeni, possono provocare un lieve fastidio. Il test potrebbe invece causare i sintomi tipici dell’intolleranza studiata, solitamente di modesta entità considerato l’uso di quantità minime della sostanza sospetta.


Se in corrispondenza dell’applicazione si verifica un’eruzione cutanea, sotto forma di rash, pomfi o chiazze rosse, il paziente è molto probabilmente positivo a quel tipo di allergene e può essere formulata una diagnosi.

I test allergici non danno la certezza completa delle cause scatenanti l’allergia.



A cosa servono le prove allergiche?

I prick test consentono di formulare una diagnosi di allergia a una o a più sostanze. Il primo scopo è quello di individuare con precisione i fattori che scatenano la reazione allergica, così da consentire al paziente di mettere in atto tutte le misure, alimentari o personali, per tentare di evitare il contatto con gli allergeni.

Tutte le informazioni sulla preparazione ai prick test sono fornite dall’allergologo all’atto della visita che deve precedere l’esecuzione dell’esame.

Chi può effettuare le prove allergiche?


La maggior parte dei test possono essere condotti senza controindicazioni su tutti i pazienti. Bisogna riservare particolare attenzione nei casi in cui i pazienti abbiano avuto reazioni particolarmente severe al contatto con allergeni alimentari per il rischio di shock anafilattico.

Come funzionano le prove allergiche?

Il test cutaneo viene condotto in ambulatorio. È rapido e semplice. Il test dura da 20 a 40 minuti, durante i quali si monitora la presenza di eventuali manifestazioni cutanee che facciano sospettare l’allergia.



8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti