top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreGruppo Sadel

Quando il prurito è sintomo di allergia

Il prurito rappresenta uno dei sintomi più comuni quando vi è un problema a carico della pelle. Si tratta di una sensazione sgradevole che spinge il soggetto interessato a grattarsi costantemente. Approfondiamo questo argomento nel seguente articolo, capendo meglio quando si tratta di allergia

Perché si manifesta il prurito?

Nella maggior parte dei casi il prurito ha origine da un’infiammazione cutanea dovuta al contatto di una sostanza irritante o alla secchezza della cute. Altra causa potrebbe essere una patologia dermatologica accompagnata da manifestazioni cutanee come l’eritema solare, la dermatite da contatto o l’orticaria cronica.

Tuttavia, a volte l’origine può essere di diversa natura come malattie renali croniche, patologie epatiche, diabete, problemi alla tiroide, alcune forme tumorali oppure malattie neurologiche.

In alcune occasioni il prurito è sintomo di un disagio psicologico.

Quando si tratta di allergia?

Quando il prurito viene associato a manifestazioni cutanee, la causa può essere un’allergia.

Le condizioni allergiche più comuni che si manifestano con prurito includono:

  • Orticaria

  • Dermatite atopica

  • Dermatite da contatto

Ciò è provocato dall’istamina che agisce direttamente sui nocicettori del prurito. Tale reazione può essere dovuta all’utilizzo di prodotti di igiene personale o creme, tinture per i capelli oppure detersivi che risultano irritanti per il soggetto colpito.

Tuttavia, è bene sapere che il prurito può essere causato anche da un’allergia alimentare. In questo caso, i sintomi sono istantanei: pizzicore in gola e all’altezza delle orecchie, comparsa di orticaria e gonfiore in viso.



Che cosa fare in caso di prurito?

In caso di prurito è sempre necessario capire qual è l’origine del problema.

In tal senso, viene utilizzato il Patch Test, un test allergologico che determina se una sostanza specifica ha causata l’infiammazione allergica della cute.

Dato che la comparsa della reazione e dei sintomi è piuttosto immediata, è facile associare i due eventi.

Generalmente, per trattare tali allergie si utilizzano antistaminici o cortisonici.

Tuttavia, si consiglia sempre di rivolgersi ad uno specialista in Allergologia, affinché possa eseguire una corretta diagnosi e determinare il trattamento più adatto ad ogni paziente.


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page