top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreGruppo Sadel

Ernia inguinale: quando il trattamento è chirurgico.

L’ernia inguinale, patologia tra le più frequenti nella popolazione occidentale e non solo e che riguarda tutte le fasce d’età dall’età neonatale a quella adulta. È un’alterazione, ovvero la formazione di un difetto della parete con la fuoriuscita del contenuto intestinale che il paziente in fase di visita riferisce come qualcosa che “va avanti e in dietro” l’unica terapia per l’ernia inguinale è la riparazione con un intervento chirurgico definito “open” o mediante tecnica mininvasiva. Intervento che viene eseguito presso Clinica San Martino grazie alla presenza dei migliori specialisti, sale chirurgiche attrezzate e metodiche di ultima generazione. La riparazione prevede il posizionamento di una rete biocompatibile con i nostri tessuti per evitare la tensione tra i vari strati della parete riducendo in maniera significativa le recidive delle ernie inguinali.



Quali i sintomi dell’ernia inguinale? Il sintomo più evidente è il rigonfiamento che si evidenzia a livello dell’inguine. Può inoltre comparire dolore che per l’uomo può riguardare il testicolo. Quali le cause scatenanti dell’ernia inguinale? Differenti possono essere le cause scatenanti della presenza di un’ernia inguinale da ripetuti sforzi fisici, tosse persistente, stipsi ma anche dei fattori che causa maggior rischio di ernia inguinale come obesità, fumo, asma, diabete, tutte condizioni che aumentano la probabilità di andare incontro al disturbo. Per quanto riguarda la donna una tra le cause possono essere gravidanze ripetute ma anche l’eccessiva magrezza. Come avviene la diagnosi? Quasi sempre quando il paziente si reca in visita ha già eseguito in autonomia una diagnosi in quanto lamenta la presenza di una tumefazione “un grosso che va avanti ed indietro”. Esami diagnostici ulteriori possono essere ecografia, TAC e qualche volta la RMN sono esami importanti per definire la dimensione del difetto di parete. Intervento chirurgico per ernia inguinale In presenza di ernia inguinale l’intervento chirurgico risulta la strada risolutiva in quanto l’ernia una volta comparsa non regredisce spontaneamente anzi tende a peggiorare con il passare del tempo. La chirurgia è la miglior opzione per curare l’ernia inguinale.




0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Post: Blog2_Post
bottom of page